STUDIO LEGALE TIANO

divorzio

 

Lo Studio Legale TIANO offre assistenza e tutela legale in caso di divorzio. Questa pagina presenta un breve excursus a beneficio di coloro che desiderano approfondire questo argomento.


Il Divorzio

In base all'art. 149 c.c il matrimonio si scioglie o con la morte di uno dei coniugi o con il divorzio, che è stato introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento con la L. n. 898 del 1970, successivamente modificata dalla L. n. 74 del 1987.

Nell'accezione comune, si tende a credere che il divorzio possa essere richiesto soltanto nel caso in cui sia decorso dalla pronuncia della separazione il periodo di tempo previsto dalla legge.

In realtà, la legge del 1970 enuclea una serie di ipotesi al verificarsi delle quali uno dei coniugi può domandare il divorzio:

  • quando siano trascorsi tre anni di separazione personale, giudiziale o consensuale;

  • quando ci sia stata condanna dell'altro coniuge, anche per fatti commessi precedentemente al matrimonio, all'ergastolo o alla reclusione superiore ai quindici anni o per determinati gravi reati (es: tentato omicidio a danno del coniuge o di un figlio);

  • quando il matrimonio non è stato consumato;

  • quando l'altro coniuge straniero abbia ottenuto all'estero l'annullamento o lo scioglimento del matrimonio o abbia contratto all'estero nuovo matrimonio;

  • è passata in giudicato la sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso a norma della legge 14 aprile 1982, n. 164;

Il servizio di divorzio su domanda congiunta consente di ottenere in modo semplice, veloce e a costi contenuti un ricorso di divorzio pronto per essere depositato nella cancelleria della Volontaria Giurisdizione presso il Tribunale competente per territorio.

Il divorzio può essere richiesto trascorsi tre anni dalla separazione, e precisamente dalla prima udienza di comparizione dei coniugi davanti al presidente del Tribunale; in caso di separazione giudiziale è necessario che il Tribunale abbia emesso la sentenza di separazione definitiva.

Il servizio consiste in:

  • Acquisizione ed esame del questionario inviato dai coniugi unitamente al verbale omologato (o alla sentenza) di separazione.

  • Eventuale colloquio telefonico con il legale incaricato del ricorso per approfondimenti e chiarimenti.

  • Redazione ed invio del ricorso di divorzio unitamente alle istruzioni necessarie per il deposito in tribunale.

  • Una revisione gratuita del ricorso per recepire le eventuali indicazioni del Tribunale (in presenza di figli minori è possibile che il Tribunale in composizione collegiale, nell'interesse dei minori stessi, richieda modifiche o integrazioni alle condizioni stabilite dai coniugi nel ricorso).

Richiedi un preventivo gratuito
 

link

 
uccellino
wikygoogle+
Cerca con GOOGLE

 

Cerca

 

 

Argomenti

Contatti